Home

9° Anniversario dell’Associazione Culturale “Kermesse”

 16 Aprile 2009 – 16 Aprile 2018

Amici Soci e Simpatizzanti della Associazione, la  primavera è già arrivata con il suo risveglio e la sua rinascita. Anche questa Associazione Culturale propone il rinnovamento e,  dopo un  lungo percorso di nove anni di attività, presenta il nuovo sito “www.associazionekermesse.it”.  Il nostro impegno è finalizzato sempre di più a migliorare e velocizzare all’esterno la  comunicazione e la nostra “immagine”, rappresentativa di tutti noi e che trova espressione attraverso gli eventi culturali che dal 2009 ci contraddistinguono rappresentando la memoria storica di innumerevoli momenti di serenità trascorsi insieme.  Questa organizzazione culturale da qualche anno, come sapete,  vive una fase di transizione ancora in evoluzione. Le iniziative culturali proiettate su un territorio e in un contesto sociale sempre più difficile, spesso ci hanno messo a dura prova. Tuttavia, i risultati ottenuti fino ad oggi, hanno premiato il lavoro dei tanti  che hanno contribuito alle innumerevoli iniziative con la partecipazione di nuovi iscritti e nuovi simpatizzanti.

Non è certamente un’impresa facile mantenere in piedi una associazione culturale ‘fuori’ dagli schemi tradizionali e la sua esistenza non può certamente essere circoscritta alla volontà di pochi individui ed alla loro capacità organizzativa. La chiave di tutto è la Vostra intensa partecipazione. Essa, da sola, costituisce l’humus della nostra fertile operatività.

Il nostro obiettivo è quello di essere punto d’incontro e di aggregazione armonica di istanze anche se differenti, ma comunque tutte razionalmente tendenti a ridare dignità ai valori della cultura, nella speranza che questi non sfuggano all’essere e siano sostanza del nostro divenire.

La nostra Sicilia deve valorizzare la sua storia, la sua cultura, così come le tradizioni. Ed è proprio nelle tradizioni che un popolo ritrova se stesso nel quotidiano.

Osservo, con mio grande rammarico, che oggi parliamo di ‘tradizioni’ quando qualche cosa, che ha contraddistinto la nostra vita passata, si è persa. Accade così che, proprio il ‘senso’ di averla perduta per sempre ci spinge nel bisogno di recuperarla.

La nostra isola deve ripensare ed assumere tutto il suo passato: la grande eredità greca, cartaginese romana, bizantina e poi araba, catalana, spagnola, francese, borbonica, etc.

Non è un caso se poi nella prospettiva le cose si mescolano e gli studiosi pensano, discutono se l’eredità di certe forme lessicali o stili di vita, tracce monumentali, costumi, pietanze e quant’altro originino dai Greci o siano proprie dei Bizantini, arabe piuttosto che spagnole. E’ straordinario pensare che in questa terra più di ogni altra parte del mondo, tutto, in qualche modo, si sia mescolato.

Così come una sirena, la Sicilia ha chiamato a se tutti i popoli presenti nel Mediterraneo cosicché oggi, solo essa, può vantare di possedere una quantità impressionante di elementi distinguenti tutti questi popoli, elementi che, a loro volta, hanno contribuito alla formazione della sua identità di oggi.

Questa è la Sicilia! Un grande crogiolo di popoli e di tradizioni culturali, che si sono miscelate nel tempo amalgamandosi con omogeneità dando vita ad unicum. Un piatto straordinario di pietanze. Un frutto dal sapore unico. Questa è l’identità della nostra Isola.

Questo desiderio di voler vedere e comprendere il passato, è la “Storia” di ciascuno di noi. La curiosità di chi vive in un posto e vuole sapere chi era colui che l’ha preceduto, può essere la risposta ai nostri interrogativi di ciò che siamo oggi.

Il contributo delle associazioni “Culturali”, della carta stampata e delle nuove tecnologie di comunicazione sociali (internet, social network, ecc), spesso rappresentano uno strumento importante. Se bene utilizzate esse contribuiscono a diffondere ed a difendere le nostre tradizioni  cercando di mantenerle e consegnarle, approfondite, alle future generazioni.

Con questo pensiero nel passato, ma con lo sguardo tenace verso il presente e il futuro, se saremo capaci, umili e costruttivi, potremo affrontare le sfide del quotidiano quali il relativismo, l’appiattimento, la solitudine, l’indifferenza dilagante. Se non cerchiamo la nostra identità attraverso il nostro passato, resteremo vuoti dal presente e senza alcun futuro; questa è la grande scommessa che dobbiamo vincere tutti insieme anche attraverso la cultura!

Un particolare ringraziamento e gratitudine ai Cari Amici e colleghi Dr. Giovanni Corrao e Dr. Angelo La Mantia, che con profondo spirito di sacrifico e partecipazione gratuita, ha ideato e realizzato il nuovo sito di questa Associazione.

Giorgio Fiammella